App per pagare parcheggio, strisce blu e biglietti con il telefonino

ubik

Le app del telefono riescono ormai a semplificarci la vita in un grandissimo numero di circostanze, fra queste si sono anche la app per pagare il parcheggio sulle strisce blu con lo smartphone senza dover raggiungere una colonnina (dove disponibile) o ancora peggio dover andare a comprare l’apposito tagliando in uno degli esercenti.

Tramite le app è tutto semplice e veloce, spesso si riesce anche a risparmiare visto che si può scegliere la durata della propria sosta in modo preciso e, se è necessario, prolungare la sosta tramite smartphone. Senza app invece, se non si vuole essere costretti a tornare al veicolo, tocca approssimare la durata della sosta con molto eccesso spendendo quindi di più.

Non tutti sono già a conoscenza di queste novità che semplificano la vita e di come funzionano, per questo abbiamo deciso di dedicargli un articolo.

App per pagamento di parcheggi, strisce blu e biglietti

Vediamo insieme quali sono le app più utilizzate che ci possono venire in aiuto se abitiamo in grossi centri urbani ma anche in piccoli comuni.
Prima di pagare un parcheggio innanzitutto occorre trovarlo, a tal scopo possiamo affidarci al nostro articolo sulle app per trovare un parcheggio.


Pagare i parcheggi con EasyPark

Si tratta dell’app più diffusa in Italia per pagare le soste nei posti auto contrassegnati dalle strisce blu e nei parcheggi, è una soluzione molto diffusa ed apprezzata (sono già coperti i popolosi comuni di Roma, Milano, Torino, Napoli, Catania, ecc.). Per avere lista aggiornata dei comuni coperti dal servizio possiamo visitare l’apposita pagina sul sito di EasyPark.

pagare parcheggi con EasyPark

L’app è gratuita, bastano pochi tap per scaricare EasyPark direttamente dagli store di Android e iOS (per iPhone e iPad).

L’utilizzo di EasyPark è semplicissimo e ormai sono moltissimi i comuni coperti, basta avviarla e fare il login inserendo il proprio numero di telefono (in modo simile a come avviene la registrazione su WhatsApp), ci verrà inviato un messaggio di conferma da inserire sull’app per effettuare l’accesso. Una volta registrati dovremo fare la prima ricarica (a partire da 3 €) tramite PayPal o carta di credito; a questo punto saremo pronti per la nostra prima sosta.
Il servizio per ogni sosta/parcheggio trattiene una piccola commissione in base all’area di sosta.

pagamento parcheggi strisce blu con Easy Park

L’utilizzo dell’app è davvero immediato: nella schermata principale dell’app bisogna toccare prima la voce “Vedi Mappa” e poi sul pulsante “Ho capito“, successivamente si può individuare sulla mappa il posto in cui abbiamo parcheggiato la nostra auto (attivando il GPS avremo subito il punto esatto della nostra posizione), quindi fare un tap sul pulsante “Scegli“.
A questo punto la prima volta toccherà inserire la targa della propria autovettura (le volte successive non servirà perché la troveremo memorizzata), e quindi girare la comoda ruota oraria (che riproduce un parchimetro) per selezionare la durata della nostra sosta.
Una volta inseriti tutti i dati saremo pronti per avviare il nostro parcheggio premendo sul pulsante “Iniziare la mia sosta“.
Nel caso in cui occorra prolungare o diminuire il tempo di sosta, è sufficiente girare di nuovo la ruota per aumentare o diminuire il tempo e premere “CONFERMA nuova durata” per confermare.
Per terminare una sosta basta premere “TERMINA sosta“. È anche possibile impostare la ricezione di un avviso prima dello scadere del tempo di sosta impostato.

La procedura è più lunga da descrivere che da effettuare: è davvero semplicissima ed è difficile confondersi, dopo le prime volte si farà quasi ad occhi chiusi.

Per segnalare che stiamo utilizzando EasyPark in alcune aree occorre esporre l’apposito tagliando adesivo Easypark, possiamo richiederlo gratis direttamente dall’app, premendo in basso sul tasto “Altro“, poi sulla voce “Impostazioni” e qui infine sulla voce “Richiedi contrassegno“. Nell’attesa della ricezione del tagliando possiamo comunque utilizzare l’app, segnalandone l’uso stampando ed esponendo il tagliando Easypark stampabile, oppure scrivendo EasyPark su un foglietto ed esponendolo sul cruscotto.


Pagare i parcheggi e i biglietti con DropTicket

Quest’app è una comoda soluzione, grazie ad accordi con un grandissimo numero di comuni ed aziende dei trasporti locali e di Trenitalia offre la possibilità di comprare i biglietti direttamente dal telefono. Si può scaricare DropTicket direttamente da Play Store o App Store.

Pagare i parcheggi e i biglietti con DropTicket

L’app funziona in modo molto semplice: si può comprare il singolo biglietto, oppure optare per l’acquisto di appositi “pacchetti di sosta” per pagare i parcheggi. I pacchetti partono da 5 € e una volta acquistati permettono di pagare il parcheggio in modo immediato. Quando si lascia l’autovettura bisogna premere sul tasto “Start” per iniziare la sosta e quando si vuole terminare si può premere su “Stop” pagando solo i minuti effettivi.

Prima della prima sosta bisogna ricordarsi di inserire la targa del proprio veicolo, verrà memorizzata e non sarà necessario rifarlo le volte successive.

A differenza di Easy Park l’app è forse meno immediata ma ha il vantaggio di non richiedere alcuna commissione. Quindi con Dropticket si paga esattamente quanto si pagherebbe per una sosta di analoga lunghezza pagata tramite tagliando o colonnina.

Conviene segnalarne l’utilizzo per essere sicuri di evitare multe, basta un foglietto sul cruscotto con su scritto DropTicket.

Altre app per pagare i parcheggi

myCicero (Android e iOS)

Mycicero pagare le strisce blu

Quest’app supporta un numero di città inferiore ad EasyPark e funziona in modo molto simile. myCicero è molto apprezzata dagli utenti per la grande semplicità di utilizzo.
L’app è gratuita, si ricarica il proprio conto (tramite metodi di pagamento: carta di credito Mastercard/Visa, Masterpass, SatisPay, Sisal Pay, Postepay o PayPal) si inseriscono i propri dati e si è pronti per pagare i parcheggi e i permessi per le ZTL.
L’app è disponibile gratuitamente, possiamo scaricarla dall’App Store e dal Play Store.
È interessante che, a parte che una piccola lista di comuni, l’app non richieda nessuna maggiorazione (se prima si ricarica il conto).


Phonzie (Android e iOS)

Phonzie per pagare parcheggi e biglietti

Phonzie è una completa soluzione che permette di pagare il parcheggio senza dover utilizzare le colonnine in diverse città italiane e i biglietti dei mezzi pubblici.
L’app è semplice da utilizzare e ricorda Easy Park e myCicero. Anche in questo caso dopo l’installazione dal Play Store o dall’App Store, bisogna registrarsi.
Dopo aver ricaricato il proprio conto si può avviare semplicemente una sosta, anche in questo caso si deve esporre l’apposito talloncino stampabile che viene inviato via email.