Keylogger, cos’è, come funziona, quali sono i migliori

Un Keylogger è un programma (software) o un dispositivo hardware, capace di leggere e memorizzare tutto ciò che viene scritto tramite la tastiera del vostro computer. Come avrete intuito, questi programmi sono molto utilizzati per monitorare il proprio PC quando siamo lontani dalla nostra postazione, ma anche per lo spionaggio, costituendo una grande minaccia per la privacy. Altre denominazioni comuni per indicare Keylogger sono: Keygrabber, keyboard capturer, keystroke logger.

In questo articolo approfondiremo quali sono i migliori keylogger presenti, sia hardware che software e come difendersi da essi, nel caso a vostra insaputa ne abbiate uno installato sul vostro computer.

Vi ricordiamo che potete utilizzare un keylogger per monitorare la vostra postazione, ma spiare è un grave reato, Giardiniblog vi invita fortemente a rispettare la privacy altrui e le relative normative di legge in merito.

Ecco un rapido indice del nostro articolo:

  1. I diversi tipi di Keylogger
  2. I migliori Keylogger hardware
  3. Come difendersi dai Keylogger hardware
  4. I migliori Keylogger gratuiti
  5. Come difendersi dai Keylogger software

1. I diversi tipi di Keylogger

Si distinguono in due grandi famiglie:

  • Hardware, si tratta di dispositivi che si inseriscono spesso fra la tastiera ed il PC, così da intercettare e memorizzare tutto ciò che viene scritto. Sono impossibili da rilevare per il PC, e tocca a voi verificare che la vostra tastiera sia direttamente collegata al PC. Esistono anche Keylogger wireless, ma sono molto più rari e costosi e permettono di intercettare i pacchetti, che la tastiera invia al PC tramite connessione senza fili (bluetooth).
  • Software, si tratta di piccoli programmi che si installano su PC e che possono memorizzare tutto ciò che viene digitato, anche le parole che cancelliamo. I computer non sono l’unico dispositivo che si può spiare, visto che esistono Keylogger software anche per dispositivi mobili (smartphone e tablet Android e iOS), per memorizzare ciò che viene digitato sulle tastiere dei nostri smartphone e tablet. I Keylogger virtuali sono considerati ovviamente dei malware (sono indubbiamente dei software malevoli) e vengono individuati e bloccati da alcuni antimalware e antivirus.

2. I migliori Keylogger hardware

Online si trovano molti Keygrabber hardware, USB e non. Ne esistono di diverse forme e dimensioni. In questo paragrafo ci occuperemo dei modelli più interessanti disponibili su Amazon.

KeyGrabber USB Keylogger 2GB

Si tratta di una soluzione USB molto semplice da utilizzare e molto interessante, una volta inserita nella porta USB ed inserita nell’uscita, inizierà a registrare tutta l’attività della vostra tastiera. Rispetto ad altre soluzioni molto economiche offre ben 2 GB di memoria interna, che sono un quantitativo enorme per un dispositivo di questo genere, può infatti memorizzare due miliardi di battiture (equivalenti a circa un milione di pagine). L’installazione è semplicissima ed ovviamente è compatibile con tutti i sistemi e tutte le tastiere USB (anche quelle Wireless con ricevitore, in questo caso il dispositivo si deve inserire fra il ricevitore e il PC).

AirDrive Keylogger Pro

Simile al modello precedente, ma per recuperare i dati da questo basta connettersi via WiFi. Questo piccolo dispositivo infatti crea una rete WiFi a cui ci si potrà connettere per recuperare i dati digitati, invece di doverla togliere materialmente dal computer su cui è installato.

KeyGrabber PS/2 Keylogger 4MB

Se si ha a che fare con una vecchia tastiera con attacco PS/2 si deve scegliere un Keygrabber adatto, questo funziona come il primo modello, ovvero registra nella sua memoria interna tutto ciò che viene digitato. Si deve inserire fra la tastiera e il PC ed è compatibile con ogni sistema operativo e ogni tastiera. Si camuffa facilmente da adattatore per tastiera.

Airdrive KEYLOGGER cavo Pro

Si tratta di un modello molto particolare, ha la forma di una innocente prolunga USB, invece contiene un Keygrabber WiFi, che funziona in modo simile all’AirDrive Keylogger Pro che abbiamo descritto sopra.

Altri modelli interessanti, economici ed originali si trovano anche su eBay.

3. Come difendersi dai Keylogger hardware

Come detto precedentemente nella descrizione dei diversi modelli in commercio, difendersi è semplice, se sospettate di essere spiati, dovete controllare che la vostra tastiera (o il suo ricevitore se si tratta di un modello Wireless) sia direttamente collegata al PC. Non vi fidate delle prolunghe e nemmeno dei convertitori PS2 USB, dove si potrebbe nascondere un keylogger Usb o Ps2.

keylogger hardware usb e ps2

Inoltre, se si hanno proprio sospetti riguardo un keylogger hardware, potrebbe essere necessario controllare all’interno della tastiera, soprattutto se questa è facilmente smontabile. In questi casi, sono molte le tastiere manomesse con un Keylogger inserito all’interno. Se sospettate di essere spiati, ma non trovate nessun dispositivo fisico fra la tastiera e il PC, potreste invece essere vittima di un Keylogger software, argomento trattato nel prossimo paragrafo.

4. I migliori Keylogger software gratuiti

Ci sono diversi keylogger gratis di tipo software che rilevano e memorizzano tutto ciò che viene digitato su tastiera.  Questi software, non solo memorizzano tutto ciò che vedete digitato sullo schermo, ma anche ciò che cancelliamo e riscriviamo o la digitazione dei tasti funzione o delle frecce.

In questo paragrafo descriveremo quali sono i migliori keylogger online che potete trovare:

Revealer Keylogger Free

Revealer Keylogger

Purtroppo questo programma è disponibile solo per Windows ma è davvero completo. Registra non solo tutto ciò che si digita su tastiera, ma anche i programmi che vengono aperti, così è molto più semplice ricostruire l’attività in corso durante la registrazione.

Il software, ha una interfaccia semplice da usare, e può essere semplicemente nascosto così da non apparire né nella barra delle applicazioni, né fra la lista dei programmi installati.

L’installazione è molto semplice, basta procedere al download da questa pagina. Durante l’installazione vi sarà richiesto di inserire una password, digitate 123 . Non vi resta dopo che seguire semplicemente le istruzioni a schermo.

Refog Free Keylogger

Se cercate un Keylogger per Mac, oltre che per Windows, potete provare questo fantastico e completo software gratuito. Anche se l’installazione inizialmente è in inglese, possiamo impostare l’interfaccia tradotta nella lingua italiana.

L’installazione è semplice basta collegarsi a questo sito e scaricare l’eseguibile adatto al vostro sistema. Una volta scaricato, basta cliccarci sopra per avviare l’installazione.

Una volta completata l’installazione, potete lanciare il software ed impostare l’interfaccia in italiano, basta: lanciare l’applicazione, fare clic sul menu “View“, premere poi su “Language” e infine scegliere la voce “Italian“.

Il software è semplicissimo da utilizzare, basteranno pochi click per rendervi conto della sua potenza e versatilità.

Hooker

È un semplice e rapido programmino disponibile purtroppo solo per Windows. Lo inseriamo perché non ha bisogno di installazione (è disponibile in versione Portable). Ha le funzioni base è comodo e leggero.

Per scaricarlo basta andare su questa pagina. Una volta scaricato ed avviato, il monitoraggio parte direttamente cliccando sul pulsante “Start“. Per regolare il funzionamento, basta andare su “Options” e poi su “Settings“.

Anche questo software si può nascondere. Per richiamarlo basta premere la combinazione Ctrl+Alt+Shift+F9.

5. Come difendersi dai Keylogger software

I keylogger software sono insidiosi da scovare, spesso è bene utilizzare alcuni software antikeylogger, che trovate all’interno di buoni antimalware e antivirus.

Un metodo alternativo per scovarli è sfruttando il task manager, che vi informa su tutti i software avviati sul vostro sistema. Se guardate fra le applicazioni e fra i processi in esecuzione sarà facile trovare app sconosciute sempre in esecuzione, a meno che questa non sia camuffato da un processo comune come svchost.exe .

Se non si riesce ad individuare un keylogger software, ma si è convinti che sia presente sul proprio computer, l’unico modo per sbarazzarsene è formattare e reinstallare il sistema operativo.

Un metodo scomodo, ma comunque efficace per rendere la vita difficile a un keylogger software è quello di utilizzare la tastiera virtuale del PC, per inserire i dati più importanti come le Password sensibili. La maggior parte dei keylogger infatti non riesce a carpire le digitazioni tramite questo metodo, per cui sarebbe necessario invece un software che registra un video dello schermo, software molto più facile da scoprire.

virtual keyboard computer

Proteggersi da un Keylogger, come avete potuto capire è molto importante per tutelare la propria privacy da spioni, fidanzati gelosi o malintenzionati, in quanto i dati carpiti possono essere di ogni genere, dalle normali password degli account di Google, Paypal, Amazon ai dati bancari, come carte di credito, l’accesso ai siti di Poste Italiane o altre banche o semplicemente le nostre conversazioni, con familiari, amici, parenti o persone appena conosciute in rete.