Cos’è il VPN Kill Switch? E cosa è lo Split Tunneling?

ubik

Abbiamo parlato a lungo di servizi VPN. La struttura di una VPN è sempre la stessa: ci deve essere un client che cripta tutto il vostro traffico e ne indirizza i dati attraverso un tunnel che lo conduce al server. Per mantenere l’anonimato, tutto il traffico Internet di un utente deve essere indirizzato dal client nel tunnel e non deve avvenire nessun leak (in italiano nessuna perdita). Nessun pacchetto non criptato deve raggiungere la rete prevenendo dal vero indirizzo IP.

L’importanza della funzione Kill Switch e perché abilitarla

L’opzione Kill Switch è presente su moltissimi dei migliori servizi VPN ed è fondamentale, quando la connessione al server cade.

VPN Kill Switch

Molti ottimi servizi hanno connessioni molto stabili ma ogni tanto qualsiasi connessione può cadere. Se si continua a navigare o trasmettere e ricevere dati quando la connessione al server è caduta, il traffico generato non viene più inviato tramite il tunnel ma finisce in chiaro in rete, mostrando il vostro indirizzo IP e quindi svelando la vostra identità.

Una soluzione è proprio la funzione Kill Switch che blocca ogni trasmissione di dati alla rete quando cade la connessione ad un server. Potete capire bene che conviene attivare l’opzione Kill Switch e tenerla attiva.

Attenzione: mentre l’opzione è attiva non riuscirete a connettervi ad Internet quando non siete connessi ad un server tramite VPN. Quindi se non riuscite a navigare, non allarmatevi. Aprite il client della vostra VPN e assicuratevi di essere connessi ad un server.

Attivare l’opzione Kill Switch su Express VPN

Express VPN è un servizio molto attento alla privacy e all’anonimato dei suoi clienti, quindi l’opzione è attivata di default (anche se ha un altro nome). Potete verificarne l’attivazione aprendo il client e cliccando in alto a destra sul tasto menù (caratterizzato da tre linee sovrapposte), andando poi sulla voce “Opzioni“. Infine controllando nella scheda “Generale” che l’opzione “Blocca il traffico internet se la VPN si disconnette inavvertitamente” sia spuntata, come da screenshot.

Attivare il VPN Kill Switch su Express VPN

Cosa è lo Split Tunneling?

Spesso quando si parla di Kill Switch si sente anche nominare lo Split Tunneling ma in realtà si tratta di cose molto diverse.

Lo Split Tunneling è una tecnologia molto comoda che permette di intercettare il traffico di certe applicazioni e di fare in modo da inviare nel tunnel solo quello.

Cosa è lo Split Tunneling?

Quindi grazie allo split tunnel si può decidere quali applicazioni dovranno utilizzare la VPN e quali no. Si può decidere di utilizzare le VPN solo per le applicazioni P2P come torrent o eMule e nel mentre col browser vedere qualcosa su Rai Play. Oppure collegarsi al server statunitense con il client di Netflix per accedere a tutto il catalogo e decidere di voler, nel mentre, accedere ad un sito che ha un blocco territoriale ed è disponibile solo da noi.

Abilitare lo Split Tunneling sulla VPN

In questo paragrafo usiamo ExpressVPN come esempio ma tutti i servizi che supportano lo Split Tunneling normalmente permettono di abilitarlo e gestirlo alla stessa maniera.

L’opzione è disponibile e raggiungile semplicemente sul client del servizio, basta:

Abilitare lo Split Tunneling sul vostro servizio VPN

  • aprirlo;
  • fare l’accesso con le proprie credenziali;
  • nella pagina principale cliccare sul tasto menù in alto a sinistra nell’interfaccia;
  • cliccare sulla voce “Opzioni“;
  • quindi nella schermata “Generali“, mettere la spunta accanto all’opzione “Gestisci la connessione per ogni applicazione“;
  • premere poi sul tasto sotto “Impostazioni“;
  • infine scegliere le app, che saranno protette dalla VPN oppure quelle da escludere;
  • quindi premere sul pulsante col “+” ed aggiungerle;
  • confermare la selezione cliccando su “OK” e poi di nuovo su “OK” nella sezione principale.

VPN che offrono Kill Switch e Split Tunneling

Diversi fra i servizi VPN che ci è capitato di recensire offrono l’importante opzione. Ecco i migliori:

CyberGhost VPN

Un servizio ad alte prestazioni e sicurezza e a costi accessibili. Offre ovviamente entrambe le opzioni descritte e molto di più. Se volete volete approfondire, vi invitiamo a consultare la nostra apprezzata recensione di CyberGhost VPN.

NordVPN

Se cercate un servizio di ottimo livello ma a costi più bassi rispetto ad ExpressVPN, NordVPN potrebbe fare al caso vostro. A parte il Kill Switch, offre ottimi client, tanti server veloci e massima sicurezza, il tutto ad un costo accessibile. Se volete saperne di più potete consultare la nostra recensione di NordVPN.

ZenMate VPN

È un servizio molto apprezzato perché offre ottime prestazioni e sicurezza ad un prezzo molto contenuto, offrendo quindi un invidiabile rapporto qualità prezzo. Se volete scoprire le altre feature, vi invitiamo a consultare la nostra recensione di ZenMate VPN.

ExpressVPN

Si tratta di un servizio costoso (preso ad esempio in questo articolo) ma di ottimo livello, attentissimo alla privacy e apprezzato da moti utenti esperti. Come potete vedere nello scorso paragrafo, offre l’opzione attiva di default. Se volete sapere tutto sul servizio in questione, potete consultare la nostra apprezzata recensione ad ExpressVPN.

Se queste non vi bastano potete consultare la nostra lista dei migliori servizi VPN.